L’alfabeto di Grillo. Una seria analisi delle idee dell’ex comico

Fonte: Qui libri - Francesco Galesi

 I suoi detrattori lo paragonano a Mussolini; Berlusconi addirittura lo ha accostato a Hitler. Per lo studioso Marco Laudonio, invece «è più un diciannovista, un eversore senza memoria storica [...] gli stilemi che ricalca e attualizza sono quelli della psicologia delle folle di Le Bon in cui la retorica del leader influenza le masse [...]».

F. (neo)Fascismo?

Le ghette bianche di Mussolini come il giubbotto con cappuccio e maschera di Grillo. Quando il capo del Partito Nazionale Fascista giunge a Roma, la mattina del 30 ottobre 1922 con un lussuoso treno diretto da Milano indossa un paio di vistose ghette … Continua