Alfabeto grillino

Un saggio collettaneo e uno strumento utile

logo_ven_repubblica

Per il politologo Massimiliano Panarari la natura del Movimento 5 Stelle è un paradosso, un postmoderno «spazio politico di ossimori» in cui convivono esaltazione della partecipazione egualitaria e verticismo «cesaristico» dei processi decisionali, integralismo digitale e antimodernismo neomedievalista, razionalismo e misticismo messianico. In un saggio collettaneo – curato da Panarari e dal giornalista Marco Laudonio – diciannove autori scandagliano con acribia critica il fenomeno «post-politico» Grillo. Uno strumento utile, visti anche i recenti risultati elettorali.

Tags: